proteggere gli occhi dei bambini

Proteggere gli occhi dei bambini in estate

Con la bella stagione si sa, i bambini escono a giocare all’aria aperta, l’esposizione alla luce del sole e, quindi ai raggi UV, è maggiore e potenzialmente dannosa, anche per la vista.
Diventa quindi fondamentale proteggere gli occhi dei bambini, ma come farlo nel modo giusto?

Non va infatti trascurato il fatto che i bambini non stanno fermi un attimo, e che tra, palloni, bicicletta, giocattoli, corse e cadute, gli occhiali saranno sottoposti a sollecitazioni continue.

Quali sono quindi le problematiche legate alla scelta dei giusti occhiali per bambini?

Gli occhi dei bambini sono più delicati dei nostri

Già in età infantile è importante stare attenti ai danni che i raggi UV possono causare agli occhi dei bambini.

Tra i 2 e i 4 anni di età, quando si ha la fase più delicata dello sviluppo, è meglio non badare troppo all’estetica ma alla funzionalità.
È infatti consigliabile adottare occhiali da sole con lenti molto scure, che filtrino almeno il 90% dei raggi UV.

Superata questa fase (dai 5 anni in poi)  si può pensare anche a lenti colorate, ad esempio verdi, mantenendo però lo stesso grado di protezione.

Arrivati alla preadolescenza, quindi fino a 12-13 anni, quando l’occhio ha una struttura molto simile a quella che avrà in età adulta, si può “osare” con montature meno avvolgenti e più alla moda e lenti più chiare, ma senza esagerare.

Colori, materiali e forme

Come già anticipato, in età infantile non bisogna guardare troppo all’estetica, ma scegliere in base alle esigenze di protezione degli occhi dei bambini.
Quindi lasciamo perdere lenti chiare, colorate o specchiate e andiamo su colori scuri, nero o grigio, con gradi di protezione UV elevati.
Tra l’altro le lenti grigie sono le più consigliate dagli oculisti, in quanto non alterano i colori e i contrasti (al contrario di quelle marroni o verdi) risultando quindi più “riposanti” per gli occhi.

Per quanto riguarda i materiali bisogna prestare attenzione sia a quello delle lenti che a quello della montatura.
I polimeri di ultima generazione con cui vengono realizzate le lenti garantiscono una resistenza molto elevata agli urti, risultando quasi indistruttibili.
Per le montature il consiglio è quello di scegliere materiali leggeri e flessibili.

Attenzione a scegliere forme troppo “alla moda” per bambini molto piccoli.
Per loro l’importante è che la luce forte non raggiunga gli occhi, meglio optare per montature avvolgenti per garantire una maggiore protezione.

Fonte: La Repubblica

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su google
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su skype
Condividi su email